un ricordo indelebile della grande alda merini da parte del poeta alessandro gori

un ricordo indelebile della grande alda merini da parte del poeta alessandro gori

Un ricordo indelebile che ho dell’immensa Alda Merini fu quando l’unica volta che fui ospite nella sua villa di Tivoli, andai in bagno e in uno strappo di carta igienica a metà rotolo c’era già della merda.


Se dovessi riempire due sacchi, uno con la spazzatura umana che ho avuto modo di incrociare nella mia vita e uno con quelle persone che per me valgono qualcosa, il primo sarebbe stracolmo, nel secondo sguazzerebbe solitaria solo Roberta Beta.

 

 

Disseccamento dell’aorta? LO STO VIVENDO IN QUESTI MINUTI ED E’ FANTASTICO!!!!

 

Aggiornamento in tempo reale delle vip che mi sono calzato:

1) Nicole Grimaudo (ottobre 1999)

A presto!

 

 

Non capisco perché la stampa non parli. Io ho la sua faccia a cinque centimetri dalla mia e posso dirvelo: Renzo Arbore sta morendo. 😦

 

 

Sono solo un ciccione, un povero sfigato, un fallito che non vale un cazzo, un essere inutile, viscido, geniale, affascinante e carismatico, un parassita che non merita la vita.

Chissà se Marystell Polanco in spiaggia legge come me Zagor con la bustina perché non si sciupi. 😦

 

Oggi a tavola ho fatto ridere tutti. 🙂
Stanotte avevo registrato il suono degli uccelli nella campagna, ma quando è partito il nastro scopro di aver inciso la voce lontana di mia madre morta.

 

Sono di ritorno dall’Irlanda. Che terra, ragazzi. Ovviamente mi sono sfondato di Guinness. E non pensiate nemmeno per un attimo che la Guinness che trovate lì sia come quella che arriva da noi. Non c’è proprio paragone. La loro è duemila volte peggiore.

SONO TROPPO FELICE!!! HO APPENA FATTO L’AMORE CON TE E MI PARE DI AVERE SPACCATO IL MONDO E INVECE HO SPACCATO SOLO UN CULETTO DOLCISSIMO E SUDATO AMORE MIOOOOOOOOO!!!!!

La celebrità. Entrare in un locale, chiedere immediatamente al barista dei tovagliolini per essermi fatto male alla testa sbattendo contro la porta a vetri del locale e, quando vado a pagarli, sentirmi rispondere: “offre la casa”. 😉

 

 

 

RSS