Sogni dei lavoratori editoriali

Sogni dei lavoratori editoriali

Sogni dei lavoratori editoriali #1:
Andare a vivere ai Caraibi e aprire sulla spiaggia un chiringuito che vende Rivista Studio.

 

Sogni dei lavoratori editoriali #2: -
Restaurare un rudere in Maremma dove isolarsi sei mesi l'anno a tradurre manuali universitari di medicina, economia e ingegneria da millesettecento pagine l'uno, impegno stressante ma remunerativo, grazie al quale poter campare gli altri sei mesi a Milano o a Roma senza lavorare.

 

Sogni dei lavoratori editoriali #3:
Avere un podcast sul settore editoriale dove intervistare le persone a cui altrimenti non riusciresti ad accedere.

Sogno spinoff A: Se già riesci ad accedere a tutte le persone che vuoi, fare un podcast dove intervistare solo i tuoi amici, per evitare di essere invitato nei podcast da persone che in realtà vogliono un lavoro.

Sogno spinoff B: Avere un podcast dove intervistare le persone che vorresti scopare. [La redazione sconsiglia di perseguire quest'ultimo sogno.

 

by D.Z.