manuale di non conversazione

manuale di non conversazione

Per sopprimere il prima possibile un tentativo di conversazione sull'attualità (intrapreso da collega/ amico/ congiunto), senza però dare nell'occhio o passare per snob, bisogna innanzitutto considerare le due principali leve che abbiamo in mano: posizione di merito sull'argomento, tono di voce della risposta. Brevemente: (1) la posizione deve essere allineata per circa il 75% rispetto a quella del molestatore. Aderire troppo perfettamente gli darebbe lo slancio sufficiente per continuare il dibattito, quantomeno il monologo, senza nessun rischio di ostacolo all'orizzonte; d'altronde, una opposizione puntuale innescherebbe un vero dibattito, nemico numero uno. L'ottimo è quindi un mite accordo sulle grandi linee, ma con una remotissima possibilità che le cose non stiano esattamente così. (2) In atmosfera silenziosa, la voce deve tendere al miagolio bisbigliato standard. Se ci sono altri rumori di sottofondo (auto che passano, macchinetta Nespresso che vibra, condizionatore che soffia), tendere alle frequenze di quei rumori. Diventare tutt'uno col panorama. Ove possibile estendere anche agli altri sensi: assumere il colore delle pareti, esaltare lieve aroma di caffè.