Le migliori dichiarazioni di Liam Gallagher

Le migliori dichiarazioni di Liam Gallagher

1. Keith Richards e George Harrison. “Sono gelosi e arteriosclerotici e non beccano abbastanza figa”. (1997)
2. Bono. “Che palle. Canta One e piantala di rompere le palle con l’Africa”. (2007)
3. Bob Dylan. “So che è importante eccetera, ma per quanto mi riguarda è un coglione sfigato. Mi piace quella sua canzone, Lay Lady Lay. La gente diventa matta per lui, ma proprio non è roba per me”. (2011)
4. Florence & The Machine. “Sono sicuro che è una ragazza simpatica, ma sembra una cui hanno pestato un piede. Non mi intriga la gente coi capelli rossi che fa musica, preferisco evitare”. (2010)
5. The Strokes. “Non ci hanno spaventato per un cazzo la prima volta che li abbiamo sentiti. Non ci spaventano per un cazzo adesso”. (2011)
6. Michael Hutchence, INXS. “Perché un premio a chi sta prendendo il volo ci viene dato da uno che è finito?”. (1996)
7. Kanye West. “Se dovessi vincere un altro premio del cazzo, lo inviterò personalmente a salire sul palco e provare a togliermelo di mano. Quello che ha fatto con quella ragazza, Taylor Swift, è stato maleducato. Quindi datemi un premio e vedrete dove glielo metto – glielo faccio uscire dal suo fottuto deretano”. (2011)
8. Glastonbury Festival. “Odio questa cazzo di Glastonbury, gente. Sono qui solo per i soldi”. (2004)
9. Green Day. “Billie Joe Armstrong. Vada affanculo subito. Non me ne faccio nulla. Proprio non mi piace la sua testa”. (2009)
10. Robbie Williams. “Mi piacerebbe impiccarlo sul palco. Cosa mi ha fatto stavolta? Niente. È giusto uno che vorrei impiccare”. (2002)
11. Amy Winehouse e Pete Doherty. “Non me ne fotte niente di lei, non me ne fotte niente di quell’altro coglione, e non mi fotte niente di nessuno dei due”. (2007)
12. The White Stripes. “Minchia, è spazzatura. Coi vestiti da scuola, a 24 anni? Ma porca puttana”. (2002)
13. Coldplay. “Segaioli”. (2005)
14. Inspiral Carpets. “Se morirò e se c’è qualcosa dopo la morte, voglio andare all’inferno, non in paradiso. La roba migliore se l’è presa il diavolo. Dio invece cos’ha? Le suore e gli Inspiral Carpets”. (1999)
15. Mick Jagger. “Non sono come lui. Non penso che uno che inizia come cantante dovrebbe mettersi a suonare la chitarra. Mi sembra una cazzata”. (2008)
16. Ozzy Osbourne. “Perché tutti pensano che sia un grande? A me pare una specie di mongoloide del cazzo”. (2002)
17. Mumford & Sons. “Sono certo che siano bravi ragazzi ma non fa per me, gente. Sembrano dei cazzo di Amish – sai, quei tipi con le basettone che non usano l’elettricità, si coltivano la roba e costruiscono i granai. Per me la musica dev’essere molto più sexy e suonata da gente che sembra un tantino pericolosa”. (2009)
18. Michael Jackson. “Senza dubbio era un genio. Non il mio tipo di musica, però. Mi piaceva quando stava nei Jackson Five, poi è un po’ rimbambito. Ma si capiva, no? Chiunque abbia un luna-park nel giardino di casa è destinato alla pazzia”. (2010)
19. Nirvana. “Non venite a parlarmi dei Nirvana. Un paio di buone canzoni. Uno strafatto. Di loro non mi fregava un cazzo. Kurt Cobain era un triste coglione incapace di reggere la pressione. Noi siamo più forti”. (1995)
20. Black Rebel Motorcycle Club. “Sono bravi, ma non scrivono delle cazzo di canzoni come si deve, non scrivono roba che può reggere al tempo come facevano Beatles e Rolling Stones”. (2004)
21. Muse. “Mi mettono a disagio. Sono dei fottuti tipi preoccupanti del cazzo. Ma alla gente piacciono. Perlomeno suonano chitarre. Però quando sento la voce, mi viene da dire: ma che vada affanculo”. (2011)
22. Pearl Jam. ”Voi americani e i vostri Pearl Jam potete andare a fare in culo”. (1999)
23. Spice Girls. “Non vado ai Brit Awards perché se le incontro le prendo a schiaffi”. (1997)
24. Manowar. “Chi sono? Fanno cagare a volume alto, vero? Affanculo i Manowar”. (2005)
25. Bloc Party. “Mi fa davvero schifo questa specie di nuova mania del fottuto indie, fottuta musica per studenti. Quelli come i Bloc Party e tutte quelle fottute cose senza senso. Non mi tolgono il sonno, ma sono solo merda”. (2004)
26. George Harrison. “Continuo ad amarlo per quando scriveva canzoni nei Beatles, ma come persona penso che sia uno stronzo, e se dovessi incontrarlo glielo dirò”. (1997)
27. Scissor Sisters. “Colori sgargianti e tipi strambi sui tacchi a spillo? Faccio più spettacolo io, che quella merda”. (2005)
28. Radiohead. “Non ho mai sentito OK Computer, ma non c’è niente dei Radiohead che io trovi interessante. Tutti dicono che stanno facendo cose molto avanti, ma l’unica cosa per cui sono davvero famosi sono canzoni come Creep, no? Invece loro vanno per la tangente per tutto il resto della loro carriera. È una cosa che non capisco. Voglio dire, tutti no
i abbiamo scritto pezzi come Creep, intendo dire, canzoni classiche. Sono quelle, che li hanno portati lì. Il resto non mi torna. Karma Police è carina ma non sono certo i Beatles, vero?”. (1998)
29. Tom Chaplin, Keane. “I ragazzini carucci non devono drogarsi. Sono pesi piuma. Si fanno una sniffatina, e subito si devono disintossicare”. (2006)
30. U2. “Per quegli stronzi tutto ciò che conta è il denaro. Per noi il denaro non è tutto”. (2002)
31. Franz Ferdinand. “Alex Kapranos mi ricorda quei buffoni dei Right Said Fred. Se metti su I’m too sexy for my fucking thing dopo i loro dischi, potresti scommettere che è sempre lui. È’ la stessa cazzo di persona! Si è solo messo a dieta e ha fatto crescere i capelli. Non è roba per me. Non mi piace la musica strana e buffa”. (2007)
32. Chris Martin, Coldplay. “Sei un vaso di fiori”. (2005)
33. Blur. “Lo abbiamo detto fin dal primo giorno, noi siamo quelli veri. Noi siamo gente onesta, e non un mucchio di donnette”. (2002)
34. Kaiser Chiefs. “Sono contento della reunion dei Blur: farà sparire i Kaiser Chief. Non c’è niente di peggio di una copia di merda dei Blur”. (2008)
35. Foo Fighters. “Non ho niente dei Nirvana, né penso che comprerò mai niente che abbiano fatto. I Nirvana non mi hanno mai detto nulla. Mi facevano schifo allora, così come penso che quel Dave ‘Goon’ faccia schifo ora”. (1999)
36. Patsy Kensit (ex moglie). “Scorreggia in continuazione”. (1996)
37. Manchester Utd. “Le 10 cose che odio di più? Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd. Il Manchester Utd”. (2004)
38. Noel Gallagher. “Un sacco di merda”. (2011)
39. Oasis. “Una volta che hai visto uno dei nostri concerti, li hai visti tutti”. (2007)
40. Nostro Signore. “Se di colpo un tipo con una grande barba e capelli lunghi e veste bianca mi dovesse apparire e fare dei cazzo di miracoli, e mi dicesse, Liam io sono Dio, allora direi: d’accordo, ci sto. Non credevo in te, ma lo devo riconoscere, mi hai convinto. Ma fino a quel giorno può andare a farsi fottere”.(1998)

RSS