Everyone will finally be equal

Everyone will finally be equal

 

uno dei motivi per cui si vive male è che nessuno sta più al suo posto. l'altro giorno parlavo con la madre di un tizio che è rimasto paralizzato dal culo in giù a causa di un incidente.

ebbene il tizio in carrozzella, che ha più o meno la mia età, lavora e gira in macchina e pratica anche gli sport estremi. inoltre getta nella disperazione sua madre per il numero di avventure licenziose. pare infatti, e lo dice la madre, che sia passato da una femmina all'altra con grande disinvoltura, spezzando più di un cuore.

lei, la madre, si era affezionata assai alla penultima di queste donne, che non riesce ancora a farsi capace dell'abbandono! da parte di un storpio. perchè purtroppo così è, bisogna dirlo.

la signora nel frattempo mi guardava, prendeva nota del mio dimesso arnese e certamente gioiva in cuor suo di avere un figlio che, benchè storpio, e per colpa sua (perchè si è storpiato da solo), benchè monco però se la passa apparentemente meglio di me. la signora si aspettava qualche oh di ammirazione, mentre io sono rimasto scuro e silenzioso a sorbirmi le prodezze del culinterra, ma nell'animo rimuginavo la mia maledizione.

ma perchè quest'uomo non la smette? perchè non si rassegna a farsi spasseggiare dalla badante e continua a rubare aria, lavoro, femmine e spazio a tutti gli altri e in particolare a me? colpa ovviamente della scienza che gli permette di sopravvivere e forse persino di camminare nuovamente, grazie agli esoscheletri di ultima concezione. e se va a cavallo con le gambe spezzate, con un esoscheletro che cazzo farà?

possibile mai che questi individui non abbiano la sensibilità per capire quando il gioco è finito? non c'è qualcosa di volgare, di orrendo addirittura, nel voler per forza superare l'ostacolo? in cosa sarebbero meglio del settantenne che prende il viagra? che male ho fatto io per dover sopportare 'sta vecchia e il suo panegirico del figlio, magari la signora si crede che è un po' colpa mia, che senza la disgrazia il figlio sarebbe stato più grande ancora, una specie di diavolo della tasmania, un condottiero di uomini. e perchè non gira un porno in carrozzina con queste bagasce che lo trovano così irresistibile? perchè cazzo non va a fare le rapine, invece del bungi giumpi? che così magari ci resta una buona volta? da qualche tempo tutto suona un'accusa o un rimprovero, il mondo intero mi dice che non faccio abbastanza e da ultimo anche lo storpio e la madre, anche la trasmissione "invincibili"! io mi chiedo che cosa avrebbe fatto amleto al mio posto. se uno storpio va in motocicletta io che cosa dovrei fare, impennare un transatlantico?

si vive male, il signore giesùcristo da e toglie, ma questi non se lo tengono togliuto, questi si aggrappano con i denti e così finisce la giustizia, hanno sempre più possibilità di continuare a rubare la vita degli altri e ciò solo perchè sono dei maniaci, perchè questo sono. i vecchi col viagra, le vecchie coi ragazzini, i monchi con le protesi di carbonio, i dementi di talento, tutti accomunati da una forza vitale che in fondo è quella delle bestie e delle erbacce, delle infestanti. ma dove sono i miti, i deboli, gli sfigati, i debosciati, i perditempo e i pigri, i fiacchi e i depressi? dove sono tutti costoro e cosa resterà della loro gentilezza? come potranno competere con queste bestiacce, questi cani rabbiosi? una volta almeno si ammazzavano da soli, adesso li soccorre la prudenza! le cinture di sicurezza, gli airbag, le ambulanze, tutte cose pensate dai deboli! crudele paradosso... i deboli hanno inventato le macchine per far sopravvivere i mostri...

RSS