CROWDFUNDING CONTRO GLI STEREOTIPI DA CASERMA

CROWDFUNDING CONTRO GLI STEREOTIPI DA CASERMA

Quando fanno vedere nei film gli armadietti dei militari con i poster di donne nude da un lato questo trasmette letteralmente un clima "da caserma". E fa pensare all'oscenità che però costituisce un segnale di quanto gli uomini provino per le donne desideri sfrenati, al punto di metterle in un pantheon di pagine strappate dai giornali. Uomini che poi magari andranno incontro alla morte per una causa giusta o sbagliata, ma in fondo agendo in una espressione della ferocia umana che sembra per ora ineliminabile... incontro alla morte sognando dive che vengono idolatrate per il semplice fatto di mostrarsi, per ciò che rappresentano, per l'insolubile dialettica, spesso violenta, che tuttavia ci ha generato. Però con una colossale campagna di crowdfunding si potrebbero sostituire tutti i poster di donne nude di tutti i film di guerra con altre pubblicazioni più rispettose della donna, più accettabli, che trasmettano un segnale forte a tutti gli spettatori. Che ne so: incontro alla morte con un poster di una casalinga normale forte della sua femminilità ma che non è vittima della moda, o della Presidente Boldrini che presiede la riunione dei capigruppo alla Camera, degli stereotipi della bellezza, rispettosa di sé, pudica, anche per dare un segnale alle altre donne. Incontro alla morte con armadietti decenti. [Paralonghismi, Zibaldone Digitale 2000-3000, Visiogeist]

RSS