AL POLITICO NON FAR PRESENTARE UN LIBRO A POLIGNANO A MARE

AL POLITICO NON FAR PRESENTARE UN LIBRO A POLIGNANO A MARE

Se c'è un posto dove non conviene presentare i libri è a Polignano a Mare.

Ne sa qualcosa Vittorio Sgarbi, che nel 2011 fu duramente contestato e apostrofò il pubblico di Polignano come di drogati spacciatori.

 

Quest'anno invece ci è andato Nichi Vendola, e ha dovuto subire la contestazione di un'artista locale, Angela Lomele, che gli ha contestato la solita storia dei vaccini che causano l'autismo.

 

L’ipotesi che la vaccinazione antimorbillo-parotite e rosolia (Mpr) in particolare possa essere associata ad autismo è stata sollevata negli anni Novanta da uno studio inglese pubblicato nel 1998 su The Lancet. L’ipotesi è stata successivamente valutata da numerosi studi condotti sia in Europa che negli Usa, ma nessuno di questi ha confermato che possa esserci una relazione causale tra vaccino Mpr e autismo. Gli stessi autori dello studio inglese hanno successivamente ritirato le loro conclusioni e nel 2010 la rivista The Lancet ha formalmente ritirato tale articolo.

Oltretutto è stato riportato che, oltre ai difetti epidemiologici di questo studio, numerosi fatti circa la storia anamnestica dei pazienti fossero stati falsificati dall’autore Andrew Wakefield (radiato dall’Ordine dei medici) per supportare i risultati e che l’intero studio fosse distorto da interessi economici.

L’Autore è stato radiato dall’Ordine dei medici per il suo comportamento. Successivamente la revisione dello Iom, gli studi dei Cdc statunitensi e di altre organizzazioni inclusa l’American Academy of Pediatrics, un’organizzazione professionale con 60 mila membri, come pure una revisione di numerosi studi epidemiologici condotti in diversi Paesi europei, hanno raggiunto le medesime conclusioni, respingendo perciò l’ipotesi di una relazione causale tra vaccino Mpr e autismo. 

RSS