Aforismi per vivere e per non vivere

Aforismi per vivere e per non vivere

molti "ti amo" non sono veri, ma mai come i "oh quando traslochi dimmelo che te do una mano"

Quando vedo i nomi degli innamorati incisi su un albero, più che a quanto siano teneri, penso a quanta gente si porta un coltello a un appuntamento

Nessuno è buono Marco 10,18

 più conosco gli animalisti più preferisco loro gli animali

il tempo è una montagna a spirale, crescendo si sale e a ogni periodo ci si ritrova allo stesso punto un pochino più in alto

dietro ad un cinico sciocco si nasconde un sensibile intelligente, frequentazioni errate, adolescenza prolungata: cioran diceva che bisogna sempre darsi un'aria frivola e moltiplicare i malintesi sul proprio conto

le fighe si assomigliano tutte, le racchie sono cessi ciascuna alla sua maniera

il tempo ci dirà chi aveva ragione quando non ci interesserà più saperlo

si è contenti di far parte di un'élite fino a che se ne è compresi, per poi combatterla quando se ne è esclusi

esiste una sorta di trompe l'oeil della prospettiva per cui ci si ritiene molto superiori di persone che sono appena sotto di noi se non al nostro stesso livello, e quasi allo stesso livello di persone che ci sono di molto superiori

non si è mai troppo magri o troppo ricchi

Il paradosso è il lusso delle persone di spirito, la verità è il luogo comune dei mediocri (Leo Longanesi)

La democrazia è l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari

Ogni figlio è un secondo in più al giro (Enzo Ferrari)

la maggior parte delle donne della nostra vita è la prima che passa

il posto migliore per isolarsi dal mondo è il centro di milano

RSS