Che roba Contessa

Che roba Contessa

15 curiosità su Niccolò Contessa de I Cani

1) Se a Niccolò Contessa dici "Manzoni" il primo nome che gli viene in mente è Piero Manzoni.

2) Secondo Niccolò Contessa la camicia bianca è la camicia nera degli anni dieci.

3) Il libro preferito di Niccolò Contessa è La vita agra di Luciano Bianciardi, ma non è comunque riuscito ad andare oltre le prime 50 pagine perché l'ha trovato un po' retorico.

4) Niccolò Contessa quando vede un cane cambia subito strada per paura di essere aggredito. Idem quando vede un coatto.

5) Per Niccolò Contessa Roma Nord non è tanto un luogo geografico quanto una categoria dello spirito.

6) Una volta Niccolò Contessa ha sollevato un polverone dichiarando che i Fleet Foxes sono meglio dei Beatles (che comunque non gli dispiacciono).

 

 

7) Niccolò Contessa scrive i testi in italiano non per snobismo ma semplicemente perché in inglese non gli vengono bene.

8) Secondo Niccolò Contessa, il segno più evidente del provincialismo italiano è l'intraducibilità nella nostra lingua del termine understatement.

9) Niccolò Contessa dei Cani ci tiene sempre a precisare che dei Cani non è la specificazione della band, ma un predicato nobiliare.

10) Niccolò Contessa ha definito Matteo Renzi "un buon prodotto".

11) Niccolò Contessa quando te lo presentano sembra gentile e simpatico, ma in realtà sta già pensando al prossimo pezzo che scriverà su di te.

12) Il sacco con cui Niccolò Contessa, durante i primi live, celava il proprio volto nel tentativo di mantenere l'anonimato, è lo stesso che usarono i rapitori di Aldo Moro.

13) Secondo Niccolò Contessa, la Gioconda coi baffi di Duchamp è anche meglio dell'originale.

14) Niccolò Contessa va matto per la cultura pop, tipo I soliti idioti, Checco Zalone, Paperissima, Maccio Capatonda, eccetera.

15) Una volta Niccolò Contessa ha dichiarato, enigmaticamente, che "Il miglior modo di esibirsi oggi è nascondersi". 

 

un grazie all'amico e collega A.B. per la foto

RSS